Essere Socio

I numeri di Aliante

Aliante è una cooperativa sociale di tipo “A” (servizi socio educativi assistenziali) e di tipo “B” (produzione lavoro). È nata nel 1993 da pochi soci molti motivati e grazie ad una crescita costante rappresenta oggi una realtà imprenditoriale e sociale che occupa 450 persone. Siamo una realtà complessa e articolata, i grafici che seguono sono una fotografia rappresentativa.

  • Ciò che ci rende cooperativa sociale, che corrisponde alla nostra mission e al nostro modus operandi è la capacità di inserire nel mercato del lavoro fascie fragili della popolazione, i cosiddetti “Svantaggiati”, che rappresentano una componenete significativa del nostro personale. 
  • La componente femminile da noi è prevalente, anche il management è tutto femminile.
  • Aliante non richiede, per scelta etica e politica, l’associazione obbligatoria al momento dell’assunzione. Diventare soci è un percorso personale che ciascuno compie con i tempi che ritiene più opportuni, coadiuvato da responsabile e coordinatori del proprio settore.
  • In Aliante tutto il personale è assunto secondo i contratti collettivi nazionali. Aliante considera la stabilizzazione del lavoro un obiettivo primario, sia per il personale ND che per il personale svantaggiato.
  • L’alta percentuale di part-time è legata non solo alla tipologia di servizi (e contratti di lavoro) all’interno dei singoli settori, ma anche alle scelte strategiche che Aliante persegue da anni in termini di conciliazione vita-lavoro.
  • Il livello di specializzazione delle figure professionali varia molto tra i diversi settori, anche in relazione alle richieste della committenza.
  • Il 72% dei lavoratori di aliante ha meno di 50 anni, i settori più “giovani” sono quelli  che lavorano con bambini e ragazzi e quelli più a rischio di burn-out, come il settore assistenza (Psichiatria).
  • L’anzianità di servizio rappresenta parzialmente anche la storia di Aliante, i settori più storici sono quelli con maggiore anzianità in azienda, quelli più recenti, frutto di fusioni o di acquisizioni di nuove attività, sono quelli con la minore anzianità.
  • L'inserimento lavorativo
    • Il personale svantaggiato solitamente inizia il percorso in Aliante attraverso l’invio di un Servizio come CSM, Servizi Sociali o SERT. Negli ultimi anni abbiamo inserito anche un numero crescente di persone con svantaggio o disabilità non seguite da alcun servizio. 
    • La maggior parte del personale svantaggiato viene inserito nei settori produttivi (che non richiedono, nei capitolati, particolari titoli di studio) quali verde, ambiente e soprattutto pulizie.
    • Gli inserimenti vengono effettuati anche sulla base delle mansioni richieste dalle specifiche attività.