Settori e Servizi

Settore Psichiatria
Metodologia Riabilitativa

Una delle definizioni di Salute Mentale della Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization) la connota come “uno stato di benessere in cui l’individuo realizza le proprie capacità, riesce a far fronte alle normali tensioni della vita, sa lavorare in modo produttivo e fruttuoso, ed è in grado di dare un contributo alla comunità in cui vive͟” (WHO, 2007)

In tale ottica risulta fondante che nell’operare dei Centri di Salute Mentale si persegua la possibilità di recupero, crescita e potenziamento delle capacità relazionali, cognitive, adattive e produttive dell’individuo, proprio per promuovere e facilitare il raggiungimento di quello “stato di benessere” indicato dall’OMS.

La riabilitazione psichiatrica è da intendersi difatti come “quell’insieme di interventi mirati a migliorare il funzionamento di persone con disabilità psichica, in modo da essere in grado di svolgere un ruolo valido con successo e soddisfazione nell’ambiente di vita scelto con il minor sostegno continuativo possibile”. (Anthony, Farkas, Cohen, Gagne, 2002)

Si tratta quindi di integrare tecniche ed interventi utili a diminuire gli effetti della cronicizzazione del disagio psichico e a promuovere attivamente il reinserimento del paziente nel contesto sociale e lavorativo di riferimento.  Nel corso degli anni il metodo di lavoro si è evoluto, ricercando sempre di più la sinergia con il servizio inviante e l’approfondimento delle tematiche legate al lavoro di équipe e all’idea di riabilitazione di riferimento.

In particolare, negli ultimi anni si è cercato di strutturare ed uniformare la metodologia di lavoro all’interno delle diverse comunità, con la creazione di istruzioni operative e di un sistema di strumenti documentali dedicati, l’organizzazione di momenti di formazione sulla metodologia e le linee guida del Settore ed incontri di supervisione rispetto alla professionalità dell’operatore.

Vogliamo uniformare il metodo di lavoro poiché crediamo fermamente in una idea di riabilitazione unica, che si differenzia poi nei progetti individuali,  sulla base delle richieste dei committenti, del territorio di riferimento e delle caratteristiche di ogni persona.

Creare una metodologia comune le cui peculiarità dipendono dalle singole persone e dalle richieste di ogni CSM, in un’ottica di co-costruzione costante, ci permette di creare un team di operatori qualificati in grado di gestire quotidianità e sostituzioni in maniera organica e coerente, senza variare il modo di rapportarsi agli ospiti, ma anzi promuovendo una professionalità comune e sostenendo con maggiore consapevolezza le sinergie e le progettualità comuni con CSM, Servizi Sociali, Associazioni ed enti.